Nel paese dei Borboni o dei barboni?! Lettera aperta al Presidente Paolo Battaglia

PREMESSA GENERALE: Quanto segue è frutto della mia penna e della mia libera capacità di giudizio. Mi assumo la responsabilità di quanto viene qui descritto in base ai fatti avvenuti quest’oggi (24/01/2015).

Ci sono ruoli e compiti da rispettare quando si ricopre una carica pubblica. Questa è stata e rimane, una delle fondamentali lezioni di educazione civica che mi è stata impartita dagli studi e dalla vita soprattutto, specialmente quando si riflette sugli atteggiamenti di chi questa carica politica la ricopre. Quest’oggi mi sono imbattuto in un divertente pamphlet politico scritto (?) e firmato dal Presidente del Consiglio Comunale di Chiaramonte Gulfi, il signor Paolo Battaglia. Quale ironica descrizione dei fatti, quale accozzaglia di DEMAGOGIA e POPULISMO, quale inefficienza costruttiva di critica, se non un versare polemica a vanvera su fatti noti e meno noti, ho letto quest’oggi da queste pagine.

Ebbene vorrei in questo post farne il punto, poiché il mio interesse personale come cittadino di questa comunità è innanzitutto che la gente rifletta sulla tragicità in cui versa il Nostro Consiglio Comunale, oramai da svariati mesi. Il primo in assoluto che salta all’occhio è il codesto:un personaggio politico, nella fattispecie il Presidente del Consiglio Paolo Battaglia, si è prodigato a dare alle stampe di tasca propria (o meglio, grazie ai soldi dell’indennità che gli viene versata da noi nelle sue tasche!!!) un volantino diffamatorio nei confronti dell’amministrazione comunale, che non solo afferma il falso (lo vedremo a breve) ma che per di più sfrutta la sua carica politica, in base al principio di Autorità e attraverso la Demagogia e la Speculazione, finalizzati alla Diffamazione e non alla Crescita del Nostro Paese. Ma facciamo un passo indietro: il cosiddetto personaggio, secondo quanto viene regolamentato dal TUEL, ovvero il Testo Unico degli Enti Locali, legge nazionale, mica frottole!!! è una figura SUPER PARTES che in base al diritto della divisione dei compiti amministrativi non può scendere nel merito delle controversie politiche che tempestano il Consiglio, ma a rigore, dovrebbe porre l’ordine e l’equità al servizio del Consiglio che rappresenta gli interessi dei cittadini. Tutto questo a ben vedere non succede, dato che il suddetto personaggio, fa uso del suo ruolo politico per diffamare e per di più per speculare faziosamente su fatti noti, abbellendosi a paladino della giustizia sociale, quando fondamentalmente non fa altro che offendere l’intelligenza dei cittadini, che oltre a trovarsi un presidente del consiglio che non adempie al proprio dovere, fa uso della sua carica politica per presentare fatti di questione pubblica (Tasi, Differenziata etc etc) che interessano sì il cittadino, ma che secondo la versione riportata in questo volantino sono mendaci di dire il falso in maniera artificiosamente discriminatoria e demagogica. In parole povere: ci prende per i FONDELLI!!!

Punto due della questione: il contenuto di questo volantino.

Dalla migliore DEMAGOGIA di terz’ordine l’autore del codesto volantino mischia due mazzi di carte al solo fine di confondere il cittadino e di aizzarlo contro l’amministrazione comunale. Un tal modo di far politica non è solo fazioso e scorretto, ma è per di più distruttivo per la comunità. Noi, mio caro Presidente del Consiglio, abbiamo bisogno di un Consiglio che faccia sviluppare idee concrete per il benessere di questo Comune, non di Polemica atta solo a fomentare i cittadini, che già stremati dalla Crisi, vogliono un capro espiatorio messo lì ad hoc per i vostri interessi politici di Potere! NO! Io, come molti altri cittadini, non ci sto a questo fare di cose! Vogliamo un Consiglio Comunale Costruttivo, teso a sviluppare le Enormi Potenzialità di questo Territorio, non un Consiglio incapace di fare delle scelte concrete solo per difendere interessi politici meschini e personali di alcuni personaggi politici che fanno, fortunatamente, parte del nostro passato! Sia chiaro, come cittadino e come persona responsabile, mi oppongo a tutto questo Stato di Cose insufficiente!

Continuo il discorso: nel primo punto toccato l’autore mischia, come dicevo, due mazzi di carte. Parla di TARI e ci affianca delle foto di strade dissestate (?!?). Ma quella, mio caro Presidente, è la TASI, che serve a rigore per la manutenzione delle strade pubbliche, non la TARI, che è la nuova tassa sui rifiuti. Lei afferma che la TARI è aumentata del 70%. Oltre a comprovare tale fatto, ci terrei a definire che la proposta di regolamento per la TARI è stata presentata dal Comune a partire dal 2015, vagliando tre scelte di proporzione della percentuale di pagamento in base al monoreddito, reddito familiare, attività et azienda; e sulla base, per le zone rurali, della distanza percorsa fra l’abitazione e il cassonetto più vicino utile allo smaltimento dei rifiuti, ponendo come requisito per lo sgravo fiscale una distanza minima di un (1) km dall’abitazione. Mi sembra una cosa ragionevole, in fondo, parliamo di un km!!! Ad ogni modo la cosa che mi sconvolge di più è che queste scelte vengono prese in Consiglio comunale e non nell’ufficio del Sindaco. In Consiglio Comunale, con lei Presidente del Consiglio, quindi imputato di una duplice responsabilità politica, quando ci fu la votazione per stabilire il nuovo regolamento, l’opposizione tutta ha deliberatamente preferito astenersi dalla votazione (prima responsabilità politica) per poi, attraverso le parole di questo adescante volantino, voler speculare su questo fatto ai soli fini della pura diffamazione (seconda responsabilità politica). Quindi, per intenderci, non solo è responsabile di non aver forzato il Consiglio a intraprendere un dialogo fra le parti atto a stabilire una regolamentazione della TARI a partire dal 2015 ma ha preferito informare i cittadini attraverso questo ridicolo marciume di sentenze atte solo a far vergognare il lettore dell’indigenza che la carica politica SUPER PARTES del Consiglio, sia in verità un Demagogo ed uno Speculatore di facezie, atte solo a ridicolizzare che a costruire un dialogo. Così facendo, lei conferma la mia ipotesi, che non siede la persona giusta in quella poltrona e mi conferma la quantomai infelice ipotesi che a Chiaramonte Gulfi (RG) nonché nel resto d’Italia, la MERITOCRAZIA non esiste.

Inoltre, sempre da regolamento, sono previsti degli sgravi per le zone rurali, così come per il resto della popolazione cittadina, in fase all’essere un nucleo monoreddito, familiare etc così come scritto poc’anzi e come viene previsto dal regolamento che, ci tengo a precisare, sarà in vigore dal 2015, cioè da quest’anno e non in maniera retroattiva (non potrebbe esserlo) per gli anni trascorsi.

Ricapitolando: l’opposizione si è astenuta, lei non ha fatto nulla per aprire un dialogo fra le parti, e per di più ci specula, diffamando… ma Bravo! Bravo!!! (applausi!)

Per la Differenziata si apre un triste capitolo, già toccato in altre sedi, quindi non mi dilungherò. Praticamente siamo costretti a pagare di più perché l’opposizione ha votato contraria alla proposta dell’Amministrazione di far entrare il Comune all’interno del Piano Unico di Intervento del Comune di Ragusa, facendoci così risparmiare un cifra non indifferente della Spesa Pubblica, e declassando ulteriormente la spesa dai 16.000 € previsti inizialmente, a 3.000 € (cifra alquanto irrisoria) per la gestione della Differenziata a Chiaramonte Gulfi. Non solo l’opposizione ha votato contro ma, dopo inutili speculazioni su un fantomatico Piano di Intervento Unico dei Comuni Iblei (mai avvenuto!!!), essa non ha fatto altro se non uscirsene con questo volantino veramente ridicolo (è il termine corretto) che inficia l’operato del suo firmatario, il Presidente del Consiglio Paolo Battaglia. L’amministrazione sta varando un piano di spesa coi fondi di riserva per aumentare il capitale fruibile alla questione Differenziata e così potersi prodigare finalmente a risolvere questa anomalia strutturale che, per la cronaca, è in avaria già dalle passate amministrazioni.

Per quanto riguarda il Natale, anche qui poche parole. In pratica l’amministrazione ha preferito concentrare tutta la Spesa Pubblica sulla Città proponendo novità molto interessanti e rinnovando il suo impegno per le passate.La cittadinanza ha usufruito della possibilità di avere i Musei Aperti per tutte le festività, con aumento del Turismo pro-capite (chiedete a bar e ristoranti) e con l’aver confermato, anche per quest’anno, l’appuntamento con il Presepe Vivente. La cifra spesa quest’anno è stata di 7.000 €, e per la cronaca la casetta c’era anche due anni fa!!!

Per i parcheggi a pagamento voglio fare un plauso all’Amministrazione per aver finalmente risolto l’increscioso problema dei parcheggi a Chiaramonte. Oltre al livello di equità ristabilito (nessun pass per nessuno, in passato su 230 posti di parcheggio, ben 150 erano già stati affidati!) la viabilità sia dei cittadini che dei mezzi, che delle attività commerciali ne ha tratto enorme beneficio. Oltre a garantire un ordine pubblico, le persone finalmente ritornano ad uscire da casa usando le proprie gambe, e quale miglior beneficio se non quello del poter passeggiare attraverso le vie del nostro fantastico Paese! 🙂

Anche qui però, informazioni mendaci: a Taormina un’ora di parcheggio costa 1 € non 60 centesimi come a Chiaramonte, né 70 centesimi come a Ragusa, né come a Catania che ti fanno subito la multa penale (38,00 €) quando parcheggi senza ticket.

E’ tempo che i cittadini siano informati che nel Consiglio Comunale è in atto una vera e propria campagna di Diffamazione del Paese, unita alla decostruzione degli Sviluppi di questo Territorio ed all’ingordigia di alcuni di accaparrarsi le cariche pubbliche per finalità che nulla hanno a che vedere con gli interessi del Cittadino Chiaramontano.

L’autore di questo Volantino, il signor Paolo Battaglia, continua speculando su fatti che riportano il falso. Mi riferisco al fatto che secondo questa autorevole persona, il Sindaco – cito – “impedisce costantemente al presidente del Consiglio di svolgere il proprio mandato, privandolo anche degli strumenti fondamentali per l’espletamento delle funzioni di istituto”. Ma di quali impedimenti sta parlando?  A cosa di preciso, Signor Presidente, si sta riferendo? Per caso a non aver potuto scegliere un’Aula, che gli è stata anche data e dotata, quando in realtà questo diritto dovrebbe, secondo il TUEL, essere concesso ad un Comune con più di 30.000 anime?!?! Parla di questo?! O forse del fatto che i Capigruppo abbiano un’Aula a loro assegnata ma che preferiscono riunirsi in Aule assegnate dall’Amministrazione alla Segreteria, e che sì, se non volete capirlo con le buone che quell’Aula non è vi è stata assegnata, quando in realtà la vostra sarebbe un’altra, allora si devono far intervenire le Autorità Competenti?!?! Di cosa stiamo parlando, Presidente Battaglia?! Di cosa? Mi spieghi! Ci Spieghi!!!

Per poi citare il caso del fantomatico licenziamento della ex-segretaria comunale, che adesso lavora al Comune di Floridia?! La Dott. ssa D’Erba ha deliberatamente scelto di andarsene, e sì, il Sindaco è nel pieno diritto delle sue competenze e autorità ad avanzare un esposto contro coloro che a suo giudizio non fanno bene il loro lavoro, sempre nel TUEL c’è scritto Presidente, lo vada a leggere,lo trova pubblicato anche sul web!!!

Insomma per finire l’ultima bufala di questo amabile personaggio, nonché autore del volantino, il nostro stimato Presidente del Consiglio Paolo Battaglia, che afferma il seguente: Quattromila (4.000) chiaramontani vivono in campagna, il 45% della popolazione (!?!)…. Secondo il Dato Istat del Giugno 2012 siamo in 8.302 abitanti. Manca al conteggio un 10% quasi… che forse siano immigrati?! Che ce lo comunichi, così provvediamo al loro reintegro e/o espatrio! Insomma se sa qualcosa di concreto parli e comunichi apertamente, non si lasci calcare la mano dalla carica pubblica che ricopre e ci faccia la cortesia di non offendere l’intelligenza del cittadino riferendo fatti in maniera mendace e faziosamente scorretta. Il cittadino ha bisogno di essere informato nel modo più corretto, non di essere schiacciato dalla Demagogia del potente di turno. Quindi, con questa Lettera Aperta si chiede al Presidente di rispondere, anche attraverso un altro volantino, alle mie richieste, che sono anche quelle che ognuno di noi cittadini vorrebbe aver chiarito!

Riuscirà questo Consiglio Comunale a svolgere il proprio compito di legiferare in maniera onesta e corretta, attraverso l’aiuto della sua carica o no?! Altrimenti si dimetta, e potrà avanzare tutte le controffensive verbali che riterrà più opportune, sempre ad onore del vero… Le ricordo che la sua carica politica le impone di non scendere in campo a controversie di natura politica. La sua è una figura SUPER PARTES, quindi rispetti il suo mandato altrimenti si senta libero di parlare solo dopo aver ceduto quel posto ad una persona che rispetta i termini dell’accordo. Ad ogni modo sempre in onore del vero, per lo Sviluppo di questo Bellissimo Territorio, di cui sono Fiero Cittadino.

Paolo Gulfi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...